Parla il neo coordinatore Nord e Centro America: “Ricominciamo a lavorare con molta energia, andrò sul territorio circoscrizione per circoscrizione per trovare i nostri connazionali”

Si è tenuta ieri, in videoconferenza, l’assemblea del MAIE Nord e Centro America, alla quale hanno partecipato tutti i coordinatori Paese, i coordinatori di ogni circoscrizione consolare in cui è presente il Movimento Associativo Italiani all’Estero, i coordinatori provinciali.

Tra i partecipanti Angelo Viro, vicepresidente MAIE, Giuseppe Cacace (MAIE Costa Rica), Flavio Bellinato (MAIE Repubblica Dominicana), Giovanni Buzzurro (MAIE Messico), Paolo Mangia (MAIE Miami), Giulietta Sasso (MAIE Guatemala), Fabio Salcina (MAIE San Francisco e Las Vegas), Christian Filippella (MAIE Los Angeles), oltre a coordinatori territoriali da tutta la ripartizione.

A presiedere i lavori il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo, presidente MAIE. Aprendo l’appuntamento virtuale, Merlo ha svolto un’analisi dell’attuale situazione politica italiana e poi ha cominciato a disegnare il futuro del MAIE Nord e Centro America: “Dobbiamo continuare ad essere il punto di riferimento sul territorio per i nostri connazionali”, ha sottolineato, “rafforzando il Movimento in tutta la ripartizione”.

Angelo Viro, vicepresidente MAIE, ha osservato: “Abbiamo governato insieme alla Lega e ai 5stelle nel primo governo Conte, ora siamo parte di un governo a cui partecipa anche il Partito Democratico. A noi non interessano le vecchie logiche di partito: siamo un movimento nato all’estero e vogliamo soltanto portare avanti le politiche a favore degli italiani nel mondo”.

Merlo ha ribadito l’obiettivo del MAIE Nord e Centro America alle prossime politiche: eleggere i propri rappresentanti nel Parlamento italiano.

Ricky Filosa, coordinatore MAIE Nord e Centro America, durante il suo intervento ha sottolineato ancora una volta l’importanza di avere il presidente Merlo “all’interno della stanza dei bottoni” e ha raccontato ai partecipanti alla videoconferenza quanto sia grande l’impegno del Sottosegretario a Roma in favore degli italiani all’estero: “La sola presenza del nostro Movimento nell’esecutivo ha già cambiato il modo con cui l’Italia guarda agli italiani nel mondo, non più come un peso da portarsi sulle spalle ma come una risorsa su cui puntare e investire”, ha evidenziato.

Filosa ha poi messo la sua proposta sul tavolo della discussione: Flavio Bellinato nuovo coordinatore MAIE Nord e Centro America.

Ricky Filosa

“Con il Sottosegretario – ha spiegato – lavoriamo senza sosta per i nostri connazionali oltre confine; il lavoro che svolgo per lui come portavoce e capo della comunicazione mi assorbe moltissimo tempo. E’ necessario dare un colpo di reni al MAIE nella nostra ripartizione. E’ per questo che, dopo averne parlato con il nostro presidente, ho deciso di proporre a tutti voi il nome di Flavio come prossimo coordinatore MAIE Nord e Centro America. E’ un giovane preparato, genuino, apprezzato da molti e che ha sempre dimostrato di avere grande voglia di fare. Cresciuto al mio fianco nel suo percorso politico all’interno del MAIE, ha imparato molto e sono convinto che sia in grado di fare un ottimo lavoro”.

Dopo un giro di opinioni tra i vari coordinatori, dopo l’ok del presidente Merlo, Bellinato è stato dunque eletto per acclamazione coordinatore MAIE Nord e Centro America.

“Ringrazio il presidente Ricardo Merlo, il vicepresidente mondiale Angelo Viro e Ricky Filosa, fondatore del MAIE Nord e Centro America, per la fiducia che mi stanno dando con questo nuovo incarico di grande responsabilità”, ha dichiarato Flavio Bellinato.

Flavio Bellinato Nuovo cordinatore MAIE Nord e Centroamerica

“Ringrazio inoltre tutti i coordinatori – ha proseguito – che attualmente fanno parte del MAIE Nord e Centro America e che hanno sempre sostenuto il movimento. Senza di loro, il MAIE oggi non sarebbe ciò che è diventato nel corso degli ultimi 8 anni in questa zona del mondo: un soggetto politico che, seppur indipendente dalla partitocrazia romana, è stato capace di affrontare sfide come quella delle ultime elezioni del 2018, dove il risultato ottenuto è il nostro punto di partenza per raggiungere obiettivi che ci permettano di influire nelle politiche per gli italiani all’estero anche nei territori di nostra competenza. Ricominciamo a lavorare con molta energia, andrò sul territorio circoscrizione per circoscrizione per trovare i nostri connazionali. La rivoluzione MAIE continua”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Leggi la nostra Privacy Policy.
diventa coordinatore