l’incontro di benvenuto con 150 connazionali organizzato dal MAIE CR
Il Sottosegretario agli Esteri in Costa Rica per partecipare alla riunione del Gruppo di contatto sulla crisi in Venezuela. Ospite all’incontro di benvenuto organizzato dal MAIE CR: “Grazie al Coordinatore MAIE Costa Rica Giuseppe Cacace e a tutta la sua squadra per l’organizzazione dell’evento. Anche in Costa Rica continuiamo a crescere, per un Movimento Associativo Italiani all’Estero che è davvero ovunque”

Dopo avere partecipato a Londra al VI Congresso MAIE Europa, il Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo è salito su un volo diretto in Costa Rica, per partecipare alla riunione del Gruppo di contatto sulla crisi in Venezuela.

Giunto nel Paese del Centro America nella serata di domenica, il presidente del Movimento Associativo Italiani all’Estero ha subito preso parte a un incontro di benvenuto con oltre 150 connazionali, tutti iscritti AIRE, organizzato dal coordinamento MAIE Costa Rica guidato da Giuseppe Cacace.

“Grazie al Coordinatore MAIE Costa Rica Giuseppe Cacace e a tutta la sua squadra per l’organizzazione dell’evento”, ha scritto Merlo sulla propria pagina Facebook. Poi ha aggiunto: “Grazie a Luigi Sansonetti per avere messo a disposizione la struttura e per avere dato un importante contributo alla buona riuscita dell’incontro. Anche in Costa Rica continuiamo a crescere, per un Movimento Associativo Italiani all’Estero che è davvero ovunque”.
“Domenica sera abbiamo avuto l’opportunità e l’onore di avere nostro ospite il Sottosegretario agli Esteri Ricardo Merlo, presidente del MAIE”, dichiara Cacace, “è stato un importante momento d’incontro e confronto su tutte le tematiche che più da vicino interessano la nostra comunità e gli italiani nel mondo in generale. Ringraziamo il nostro presidente per avere accettato l’invito del MAIE Costa Rica, nonostante un’agenda fittissima di impegni politici e istituzionali”.

“Una cosa è certa – sottolinea Emilio Fabi, coordinatore MAIE per gli italo-venezuelani in Costa Rica – gli italiani e tutti i discendenti di italiani possono contare con un Movimento, il MAIE, che lavora a favore dei loro interessi e in difesa dei loro diritti in qualunque parte del mondo”.

“Siamo sempre più orgogliosi – dichiarano i coordinatori del network MAIE CR Massimo Angelino, Claudio Farinelli e Gaetano Russa – di poter far parte di questo progetto culturale e politico che è il MAIE, l’unico movimento che a livello mondiale rappresenta gli italiani all’estero, sul territorio, in Parlamento e in questa legislatura anche all’interno dell’esecutivo. Continueremo a lavorare a testa bassa – concludono – per rafforzare ulteriormente la presenza del MAIE in terra costaricense”.